EQUILIBRIO

"La tua vita è l'armonia in cui si fondono yin e yang" Chuang-Tzu

 

“Il Tao (道T, Dào, Tao; letteralmente la Via o il Sentiero) è uno dei principali concetti della storia del pensiero cinese. Si tratta di un termine di difficile traduzione, inizialmente concepito come una potenza inesauribile che sfugge a qualunque tentativo di definizione.

Il carattere cinese 道 (la cui parte inferiore è il radicale cinese "piede") esprime innanzitutto il concetto di movimento, di flusso: dunque si può tentare di definire il Tao come l'eterna, essenziale e fondamentale forza che scorre perennemente attraverso tutta la materia dell' Universo.” (Autori di Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/Tao )

L’uomo, come microelemento del macrocosmo Universo, partecipa a questo divenire attraverso il percorso della propria vita.

Possiamo pensare all’immagine di un uomo che percorre un sentiero che potrà essere più o meno scosceso, ricco di ostacoli, stretto o ampio, il tratto lo vedrà incedere a volte in solitaria altre volte con a fianco altre persone, reca con sé sulle spalle un fusto di bambù con al lato due secchi carichi dello yin e dello yang.

Quei due contenitori sono il suo patrimonio di risorse, starà a lui fare in modo che tanto più contenuto arrivi salvo al termine del percorso, per questo dovrà far sì, che i due pesi restino in perfetto equilibrio.

Non c’è bene senza male, non c’è gioia se non c’è dolore, non c’è freddo se non c’è caldo…gli opposti coesistono in armonia.

L’ armonia si atteggia come una consonanza di voci e strumenti che grati giungono al cuore e alle orecchie (definizione da Google search).

Che cos’è la salute?

Immaginiamo un corso d’acqua dalla portata regolare che fluisce in modo corretto, opposto al torrente in piena, fragoroso e rumoroso.

Quando il Qi correttamente scorre nel nostro corpo, tutto è in equilibrio e non fa rumore.

Potremmo dire che la salute non fa rumore, è quando si viene a creare un qualche disequilibrio che mi accorgo e sento che “c’è qualcosa che non va”.

Ritornando all’idea della vita come un sentiero che mi vede attore con un carico/patrimonio di yin e di yang da conservare e portare alla mia meta, sono io che devo prendermi cura del dono della vita che mi è stato dato.

Il meridiano del Rene è la sede dell’energia vita vitale, in esso è conservato lo Jin, l’essenza del cielo anteriore (ereditario) e dell’essenza del cielo posteriore (l’energia ricavata dal cibo e dal respiro).

Tale meridiano è collegato alla volontà ed insieme al meridiano Cuore formano l’“asse della vita”, Shao Yin, livello energetico molto potente.

Il Cuore è Shen, è sede della ragione.

La buona volontà deve giungere alla mente, il Cuore Imperatore deve guidare con rettitudine l’azione/volontà.

Il Cuore, elemento fuoco, potremmo pensare che viene ad illuminare e squarciare il buio e la paura legato all’elemento acqua del Rene.

Tornando alla frase “La tua vita è l'armonia in cui si fondono yin e yang" Chuang-Tzu", sono io uomo che devo quindi porre in essere tutte le buone pratiche, strategie, affinché possa conservare il mio patrimonio di salute, difendendomi dalle cause esterne che possono aggredire la mia energia difensiva.

Nella Medicina Tradizionale Cinese vengono individuate cause esterne in grado di colpire la condizione di salute (eccessi climatici ma anche patogeni come batteri o virus) che possono trovare terreno fertile in una persona con ridotte difese immunitarie anche legate a non corretti stili alimentari.

Accanto a fattori esterni, vengono individuati anche cause interne alla persona, stati d’animo (sette sentimenti) che finiscono con il ledere/erodere la salute (rabbia, ansia, stress…).

Buone pratiche come lo shiatsu, che sono percorsi e finiscono con il diventare stili di vita, possono essere d’ausilio per creare e ricreare un ambiente di armonia ed equilibrio della propria persona.

 

 

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok Rifiuta